Esagramma
CLINICA,FORMAZIONE E RICERCA
PER IL DISAGIO PSICHICO E MENTALE DAL 1983.

Fondazione Sequeri Esagramma. A ognuno la sua voce

EOI : EducazioneOrchestraleInclusiva

Per chi desidera proseguire con il percorso musicale, Esagramma propone di entrare a far parte dell’Orchestra Sinfonica, approfondendo lo studio di due strumenti, individuati durante il Triennio di base come voci privilegiate di espressione del sé. In questo contesto l’assetto terapeutico del Triennio lascia spazio ad una dimensione prettamente musicale e ad un coinvolgimento adulto caratterizzato da responsabilità e professionalità.

Questo percorso è suddiviso in due momenti: un’ora di studio individuale dei due strumenti prescelti e un’ora e mezza di prova di Orchestra alla settimana.

Il lavoro individuale allo strumento si svolge sotto la guida di musicisti professionisti, esperti delle metodologie Esagramma, e consiste non solo nell’approfondimento della tecnica strumentale, ma anche in un ulteriore lavoro personale di modulazione, esposizione, memoria e raffinatezza dell’espressione musicale. Fondamentale è il costante rapporto con l’Orchestra che il percorso individuale sempre mantiene, attraverso lo studio delle parti del programma dell’Orchestra e il costante riferimento del lavoro svolto al contesto comune.

Nello specifico durante il Primo anno l’attenzione è posta al raffinamento del gesto e della tecnica strumentale, il Secondo anno all’ampliamento della gamma di modulazione dinamica e alla qualità del suono, il Terzo anno all’approfondimento del rapporto con la propria sezione orchestrale, per cui viene stimolato maggiormente l’ascolto e la coordinazione (del gesto, del suono, dell’intenzione) anche con lezioni di gruppo. Durante questo percorso vengono valutate, caso per caso, la modalità e le tempistiche di alfabetizzazione.

Dopo i primi tre anni, il percorso di EducazioneOrchestraleInclusiva prosegue con la scelta definitiva di un solo strumento e l’assegnazione al rispettivo Gruppo di Prova delle parti orchestrali. Essi infatti sono divisi per strumento, in modo che si possa continuare ad affinare la tecnica strumentale ed orchestrale allo stesso tempo.

Le preziose conquiste del percorso individuale sono da subito reinvestite nella pratica orchestrale. Ciascun allievo può avvalersi della vicinanza e del modello (musicale e umano) di musicisti professionisti. L’orizzonte personale che l’Orchestra offre è prestigioso e professionale: il repertorio complesso e la cadenza serrata delle prove e dei concerti rende questa sfida particolarmente affascinante. Questa attività così coinvolgente assume perciò un significato speciale per l’identità personale di ciascun musicista.