Esagramma
CLINICA,FORMAZIONE E RICERCA
PER IL DISAGIO PSICHICO E MENTALE DAL 1983.

Fondazione Sequeri Esagramma. A ognuno la sua voce

I risultati di Esagramma

Per quanto riguarda l'impatto sulla popolazione a cui Esagramma si rivolge, segnaliamo alcuni traguardi raggiunti in oltre 25 anni di attività:

  • 1150 persone disabili hanno migliorato, attraverso i corsi di MusicoTerapicaOrchestrale e di MusicalVirtualOpera, le proprie abilità intellettive, cognitive e relazionali, e quindi la qualità della loro vita;
  • oltre 120 persone disabili hanno imparato a utilizzare il computer e i suoi linguaggi;
  • oltre 50 bambini, fratelli e sorelle dei bambini disabili, stanno imparando nuove modalità di relazione: si tratta di una iniziativa partita nell'autunno del 2012 e pensata per i fratelli di bambini con disabilità già utenti di Esagramma; i fratelli – proprio per la loro posizione di normodotati – sono sovente sottoposti all'interno della propria famiglia a carichi emotivi pesanti, che la MusicoTerapiaOrchestrale insegna loro ad affrontare meglio;
  • più di 200 tra psicologi, educatori e musicisti hanno appreso la metodologia Esagramma frequentando Master e Corsi di formazione, per applicarla nei loro contesti professionali;
  • 1.600 bambini hanno potuto provare a suonare in orchestra, avvicinandosi nel modo migliore (perché proattivo) al mondo della musica;
  • più di 300 sono i carcerati degli Istituti di pena francesi che dal 2012 sono stati coinvolti nelle attività di MusicoTerapiaOrchestrale;
  • 12 sono i Centri Satellite che sono stati aperti in Italia e che, a loro volta, vantano risultati numerici e qualitativi importanti.

Ma oltre alle persone che hanno goduto direttamente dei benefici del lavoro di Esagramma, ci sono da considerare anche altre migliaia di persone che ne hanno goduto indirettamente. In particolare:

  • i componenti delle famiglie dei ragazzi disabili
  • i soggetti che accolgono in vari contesti i ragazzi disabili: pensiamo alla scuola e – per i più adulti – al mondo del lavoro.

Ci sono poi le migliaia di partecipanti ai convegni e agli workshop Esagramma, che ne hanno potuto apprezzare dal punto di vista scientifico l'attività.

Ci sono infine i milioni di spettatori dei concerti dell'Orchestra Sinfonica Esagramma, che hanno potuto accedere a una visione più "matura" della disabilità, che supera il muro della pietà per accogliere la bellezza di ciò che queste persone possono e sanno dare.